La miscela per infusione mela crema e noci esce dai canonici infusi, grazie alle caratteristiche particolari dei suoi componenti. Già dall'aroma rinfrescante, la mela si abbina alle noci per una miscela intensa e corposa. Contiene il marshmallow per una nota di dolcezza che rende ancora più delizioso l'infuso. Riscalda e rilassa bevuto caldo, perfetto per un dopo cena essendo una combinazione digestiva. Evoca il calore e la dolcezza di un croccante di mele, mentre aiuta il transito intestinale. Da provare freddo per una bevanda rinfrescante e corposa. Un infuso che si trasforma in un dessert raffinato, con i suoi ingredienti ricchi di sapore e consistenti.

Infuso mela crema e noci: proprietà e benefici

Nella combinazione dell'infuso, l'effetto della mela è noto per agevolare il lavoro dell'apparato digerente. Aiuta a regolare la flora batterica intestinale e a normalizzare le sue funzioni, proteggendo le mucose di tutto il sistema digestivo (bocca, stomaco, intestino). La pectina contenuta nella mela favorisce il transito intestinale, depurando dalle tossine l'intestino: assorbe meglio il cibo ed evita disturbi gastrointestinali. L'azione della mela all'interno dell'infusione calda è utile per depurare le vie respiratorie e contrastare i sintomi del raffreddore o della congestione – grazie a flavonoidi e pectina.

L'elemento delle noci rappresenta una e propria dispensa di vitamine e sali minerali, in associazione con la mela. Il punto di forza, il valore nutriente, è dato in particolare dai nutrienti che possono essere energizzanti o rilassare, in base alle esigenze. L'antiossidante melatonina contenuta nelle noci, concilia il sonno e favorisce il riposo.

La mela ugualmente possiede doti che facilitano il sonno, svolgendo un'azione calmante sul sistema nervoso grazie alla presenza di magnesio e di zinco. Altre sostanze della miscela noci e mele aiutano il buonumore e contrastano la stanchezza. Un buon equilibrio fra ferro e potassio combatte lo stress, insieme ad elementi come gli acidi grassi e la melatonina. Anche la mela contribuisce alle dosi di energia contro spossatezza e torpore, con i suoi sali minerali e vitamine, stimolando il poco appetito.

La combinazione di pezzetti di mela essiccata e noci crea non solo un appagante delizia, ma un infuso ricco di risorse per il nostro benessere. Diventa energetica in caso di stanchezza, grazie ai nutrienti delle noci e agli zuccheri del marshmallow.

Origini e Storia della coltivazione

Le noci sono note già da millenni, originarie dell'Asia e poi diffuse presto ovunque – sono emersi gusci di noce dagli scavi del periodo Neolitico, circa 8.000 anni fa. Gli alberi di noci sono citati già nel 2000 a.C. dai Caldei della Mesopotamia: le tavolette di argilla che raccontano delle decorazioni con boschetti di noci nei Giardini Pensili di Babilonia. In epoca greca, la mitologia vede le noci comparire nella storia di Carya, trasformata in noce dal Dioniso che l'aveva amata. L'albero era considerato fonte di profezie, sacro ad Apollo. Era anche collegato a Giove e agli dei, che secondo la leggenda si nutrivano di noci, e per questo l'albero si chiama Juglans o Jovi glans – noce di Giove. Dal punto di vista alimentare, i Romani scoprirono le doti delle noci a livello di gusto e benessere. Un successo che durò anche nel Medioevo e fino al Settecento, quando in Europa le noci si mettevano in ammollo con le mandorle per creare un latte nutriente. Le varietà di noci sono tante, ormai, nel mondo e tra le noci più note in Itala ci sono la noce di Sorrento. Altre tipologie sono le noci Franquette, le Hartley California, le noci varietà Chandler, il noce nero (Juglans nigra) del Nord America orientale e inglese. Le specie degli alberi delle mele (Malus) sono originarie delle zone temperate del pianeta, in entrambi gli emisferi. Dalla originaria mela selvatica in Asia centrale (10.000- 4.000 anni fa) proviene probabilmente la specie oggi coltivata e diffusa ovunque. Dall'Asia il melo ha raggiunto l'Europa lungo la Via della Seta e si è ibridata con un altre piante selvatiche similari. Nel corso dei secoli sono state selezionate e migliorate molte varietà distinte, che ad oggi sono centinaia. Tra i primi produttori al mondo, ci sono la Cina, gli Stati Uniti e la Turchia. Le mele sono coltivate sia per la vendita come frutta fresca, sia per la produzione di aceto, succo di mela, gelatina, sidro, vino e brandy; oltre ad altri prodotti alimentari. I marshmallow sono dei dolci, ricavati inizialmente dalla linfa della radice della malva di palude, detta appunto marshmallow (il nome botanico è Althaea officinalis). Alla radice si aggiungevano zucchero e albume d'uovo. Erano usati anche come sciroppo. Oggi, i moderni dolcetti di marshmallow sono creati solitamente con una miscela di sciroppo o amido di mais, destrosio, gelatina e albume d'uovo (nella nostra infusione glucosio, vaniglia, zucchero, amido di mais, polvere di latte). Gli ingredienti miscelati vengono riscaldati a circa 115 °C, montati fino a raddoppiare o triplicare il volume originale; infine, vengono aromatizzati secondo il gusto.

Frutta e fiori

La pianta della mela è il melo o Malus domestica della famiglia delle Rosacee. È un albero di piccole dimensioni originario dell'Asia, diffuso ormai in tutto il pianeta per ottenere le mele. I meli se non vengono potati, raggiungono anche un'altezza di 9 metri e una vasta chioma. Le foglie semplici hanno una forma ovale, con fiori bianchi vistosi. I frutti si diversificano nei colori e nelle tante varietà, e sono utilizzati nell'alimentazione umana da millenni. La pianta delle noci è il Juglans Regia, appartenente alla famiglia delle Juglandaceae. È originaria dell'Asia e oggi viene coltivata in tutto il mondo Dona i frutti delle noci, commestibili nella parte del gheriglio, contenute in un guscio legnoso, contenuto a sua volta dentro una scorza carnosa e verde (mallo di noce).

Valori nutrizionali dell'infuso di mela crema e noci

I principali principi attivi sono rappresentati dalle vitamine del gruppo B e la vitamina A, oltre alla presenza di magnesio, potassio, ferro, calcio e fosforo. Altri nutrienti sono l'acido gallico e citrico, folati e polifenoli. L'infuso contiene zuccheri, per la presenza del marshmallow.

Come adoperare gli ingredienti nell'infusione

L'infuso si ottiene inserendo in una tazza (250 ml), circa 3-5 grammi della miscela di mela crema e noci con acqua a 100 °C. Lascia in infusione dai 10 ai 12 minuti, prima di bere. Aggiungi miele o zucchero, se lo desideri.

Infuso mela crema e noci: effetti collaterali e controindicazioni

È necessario rispettare le dosi consigliate e non eccedere per periodi troppo lunghi nel consumo, per evitare effetti indesiderati. L'assunzione eccessiva dell'infusione mela crema e noci può provocare diarrea, nausea, mal di testa e mal di stomaco. L'elemento della noce deve essere preso in considerazione da coloro che soffrono di allergie ai frutti con guscio. La presenza di zuccheri del marshmallow deve essere presa in considerazione da chi deve tenere sotto controllo la glicemia. Consigliata cautela a donne in gravidanza o in allattamento.

0286/50

Riferimenti Specifici

ean13
8056479081004
Aggiungi altri prodotti al tuo carrello

16 altri prodotti della stessa categoria: