Carrello  

Nessun prodotto

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Carrello Pagamento

 

 

 

Spedizione Gratis per ordini superiori a 49€!

Newsletter

Nuovi prodotti

Tutti i nuovi prodotti



Finocchiella selvatica fiore

I fiori di finocchio selvatico sono le piccole infiorescenze che formano l’ombrella della pianta. Raccolti all’inizio della fioritura, fatti essiccare e poi “sgranati” in modo di  ottenere questa fragrante spezia. Particolarmente indicata sulle carni di maiale, funghi, melanzane, olive e lumache in tegame.

INGREDIENTI

Fiore di finocchiella

Essiccata al sole

Origine: Italia

Più dettagli...

In vendita

5,00 €

Disponibile: Disponibile

Questo prodotto può essere acquistato con contrassegno
Prodotto Peso Prezzo Unitario IVA Inclusa Disponibile Q.ta
Finocchiella selvatica fiore 25gr
5,00 €
Finocchiella selvatica fiore 50gr
9,50 €
Finocchiella selvatica fiore 75gr
13,50 €
Finocchiella selvatica fiore 100gr
17,00 €
Finocchiella selvatica fiore 150gr
24,00 €
Finocchiella selvatica fiore 250gr
37,50 €
Finocchiella selvatica fiore 500gr
70,00 €
Finocchiella selvatica fiore 1 Kg
130,00 €
Compra tutti i Prodotti Selezionati nella Tabella

Finocchiella selvatica fiore: proprietà, benefici ed usi

Proprietà e benefici

La finocchiella selvatica in fiore  (Foeniculum vulgare) anch'essa come quella in semi viene utilizzata per il rilassamento della muscolatura addominale (crampi addominali), nei casi di  meteorismo, nelle dispepsie, nelle coliche gassose sia degli adulti che dei bambini Le proprietà di questa spezia sono innumerevoli, infatti la grande quantità di fitoestrogeni rende il finocchio un buon tonico uterino, adatto per alleviare i sintomi della menopausa, stimolare il flusso mestruale e ridurne i dolori. Le foglie del finocchietto selvatico sono molto fresche e dall’aroma meno deciso dei semi.
La finocchiella selvatica in fiore sono considerati una spezia da utilizzare in cucina per arricchire di sapore i nostri piatti e come ingredienti nella preparazione casalinga di pane, crackers e grissini. Il loro sapore è piuttosto dolce e ricorda quello dell'anice.






Origini e cenni di storia

La finocchiella selvatica in semi o “Foeniculum volgare”, pianta erbacea mediterranea della famiglia delle Apiaceae, era conosciuta nel Mediterraneo fin dall'antichità per il suo uso alimentare, aromatizzante e curativo. I cosidetti semi in relatà sono i frutti del finocchio, erroneamente considerati semi. A Roma, i gladiatori considerati un simbolo di virilità si alimentavano anche con il finocchio per accrescere il loro vigore e coraggio, mentre le matrone lo assumevano per mantenere la "linea". Plinio oltre a consigliare questa pianta per curare la vista e mantenersi giovani, gli attribuiva molte virtù terapeutiche: “le foglie stimolano l’appetito sessuale” e “in qualunque forma il finocchio aumenta lo sperma”. Durante il Medioevo, Carlo Magno decretava la presenza negli orti imperiali di questa pianta dalle qualità taumaturgiche.
Nella stessa epoca i semi del finocchio si usavano per aromatizzare piatti di maiale o conservare salumi come la finocchiona. Ha sempre origini medioevali il verbo “infinocchiare”, derivato dal gambo di finocchio offerto dai tavernieri ai clienti per non far distinguere la qualità del vino servito. Oggi semi, rametti teneri e fiori del finocchio, nella varietà selvatica amara (finocchiella o finocchietto dal lieve retrogusto di liquirizia), sono utlizzati per aromatizzare molti piatti, sopratutto del Sud e Centro Italia. Nell'Europa centrale aromatizzano sopratutto il pane di segale, nel subcontinente indiano e in Cina (tostati e macinati) entrano nelle miscele di spezie. Il finocchio oltre che nella varietà selvatica amara (finocchiella o finocchietto) dalle proprietà stimolanti, digestive, antisettiche, diuretiche, può essere coltivato nella varietà ortaggio dolce, di cui si consuma il fusto o guaina, indicato come contorno cotto o crudo.





Uso in cucina

POLPETTONE AI FIORI DI FINOCCHIO PORCHETTATO


INGREDIENTI 

  • Polpa di vitello 600 g macinata
  • Tacchino 200 g di polpa macinata
  • Mollica di pane fresco 100 g
  • Latte intero q.b.
  • Uova intere 2
  • Fiori di finocchietto selvatico q.b.
  • Paprica dolce q.b.
  • Porchetta 5 fette sottili
  • Olio, sale e pepe q.b.
  • Cipolla bianca 1 - Per la salsa
  • Olive nere q.b. snocciolate - Per la salsa
  • Prezzemolo Un mazzo - Per la salsa
  • Olio, sale e pepe q.b. - Per la salsa
  • Aceto di vino bianco q.b. - Per la salsa
  • Aceto balsamico q.b. - Per la salsa


PREPARAZIONE

Affettiamo la cipolla, mettiamola in una ciotola, copriamola di acqua acidulata con un dito di aceto bianco e lasciamola spurgare per circa tre ore, quindi scoliamola e sbollentiamola per due volte, rinnovando l’acqua.
Scoliamo la cipolla, strizziamola e frulliamola con una cucchiaiata di olive, olio extravergine, prezzemolo (solo le foglie), un cucchiaio di aceto balsamico, sale e pepe.
In una ciotola, impastiamo la carne di vitello e quella di tacchino con il pane ammollato nel latte e strizzato, due pizzichi di paprica, sale, pepe, le uova e tre pizzichi di fiori di finocchio.
Stendiamo il composto su un foglio di carta da forno bagnato e strizzato, copriamolo con le fette di porchetta, arrotoliamo e chiudiamo il rotolo nella carta sottostante.
Leghiamo il polpettone e sistemiamolo in una pirofila, irroriamolo d’olio e inforniamo a 200 gradi per circa 60 minuti. Sforniamo il polpettone, affettiamolo e serviamolo, tiepido, con la salsa di cipolle e olive e il suo fondo di cottura.

Valori nutrizionali quantità per 100 grammi

Calorie 0 Kcal
Grassi 0 g
Acidi grassi saturi 0 g
Acidi grassi polinsaturi 0 g
Acidi grassi monoinsaturi 0 g
Sodio 0 mg
Potassio 0 mg
Carboidrati 0  g
Fibra alimentare 0  g
Carboidrati di cui zuccheri 0 g
Proteine 0 g
Vitamina A 0 IU
Calcio 0 mg
Ferro 0 mg
Vitamina D 0 mg
Vitamina B6 0 mg
Vitamina B12 0 mg
Sale 0 mg
Le informazioni pubblicate su Naturadoriente.com hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.

30 altri prodotti nella stessa categoria: