L’infuso finocchio e anice è una ricetta anti-gonfiore perfetta. Nasce come miscela da tisana digestiva, per eliminare il fastidioso senso di pesantezza dopo i pasti. Un gonfiore che spesso ci affligge anche dopo ore, e che è bene prevenire.

Il gonfiore addominale può essere causato da diversi fattori come una cattiva alimentazione, stress, intolleranze alimentari o patologie specifiche. Oltre al fattore digestivo, si può manifestare nelle donne durante il ciclo mestruale.  A causare il rigonfiamento dell'addome sono i ristagni non espulsi di liquidi nell’organismo, dovuti alla ritenzione idrica, che si combinano con l’accumulo eccessivo di gas intestinali. 

Questa bevanda aiuta a diminuire il gonfiore grazie alle proprietà dei suoi ingredienti.

Infuso finocchio e anice: proprietà e benefici

Il finocchio ha la capacità di prevenire e alleviare diversi sintomi legati alla cattiva digestione. Può migliorare alcuni problemi dovuti a disturbi gastrointestinali come la sindrome del colon irritabile, diarrea, bruciore di stomaco, flatulenza.

È noto anche come calmante dei crampi allo stomaco – infatti, è una pianta utile a lenire gli spasmi muscolari.  Queste sue caratteristiche, avvengono grazie alla sua alta concentrazione di sostanze come anetolo, estragolo e altri fitonutrienti.

Può trattare il bruciore di stomaco, grazie alla presenza di fitoestrogeni, che inibiscono gli spasmi muscolari, migliorano la digestione e possono prevenire il reflusso acido. Bere una tazza di questo infuso con il finocchio, quando si verificano bruciori di stomaco, può alleviare il dolore e le sensazioni di bruciore. Per rendere sana la nostra digestione, inoltre, il finocchio e l'anice possono avere effetti antinfiammatori e carminativi – ossia possono prevenire la formazione di gas intestinali, eliminando così il gonfiore e i crampi. 

Il finocchio è noto come una pianta officinale nota per la sua capacità di accelerare il processo digestivo, per chi ha una lenta assimilazione dei nutrienti. Assicura il massimo assorbimento del cibo e previene la stitichezza.  Per migliaia di anni, infatti, il finocchio è stato usato come un aiuto per la digestione, anche tramite la prevenzione delle lesioni al tratto digestivo. 

Si può trovare giovamento da un infuso al finocchio e anice, per chi mostra i sintomi della sindrome dell'intestino irritabile, dato che questa tisana aiuta a trattare la flatulenza, aiutando a rilasciare i gas intrappolati nell'intestino. È in grado di ridurre le fermentazioni intestinali, e riequilibrare la flora batterica.

Spesso si usa anche per evitare delle coliche, e storicamente veniva dato ai bambini per calmarne l'apparato digerente.  Anche l'anice supporta queste proprietà contro la formazione di gas intestinali e l'indigestione.

Inoltre, l'infuso al finocchio e anice assicura il rilascio di sostanze antiossidanti, favorevoli alla protezione del sistema immunitario, ed era tradizionalmente noto come antisettico e antinfiammatorio naturale. I semi delle piante di anice, in particolare, sono molto ricchi di vitamine del complesso B tra cui la vitamina B-6, di linalolo, quercetina e vitamina C. 

L'effetto depurativo e disintossicante del finocchio, può essere una dote per chi cerca di perdere peso, eliminando contemporaneamente gonfiore e ritenzione idrica che incidono sulla linea. È, infatti, anche un diuretico naturale, che favorisce l'espulsione di tossine in eccesso dal nostro corpo.

Tra le sue proprietà, c'è anche quella di aiutare l'organismo ad abbassare la pressione sanguigna, e il potassio contenuto all'interno è un vasodilatatore utile per alleviare la tensione nelle arterie e nei vasi sanguigni.Tra le altre proprietà del finocchio, c'è l'effetto sul bilanciamento degli ormoni; in passato era considerato un afrodisiaco per aumentare la libido e stimolatore per la produzione di latte materno nelle donne che allattano.

Questo accade a causa dei composti flavonoidi antiossidanti che si trovano nella pianta, simili agli estrogeni femminili. Oltre alla protezione dai sintomi dolorosi delle mestruazioni, regolano gli ormoni con un effetto equilibrante (stimolano i bassi estrogeni, bloccano quelli in eccesso).

Anche i semi di anice dell'infuso contengono fitoestrogeni in grado di ridurre i crampi mestruali, stimolare il latte materno, supportare le donne in menopausa (quando il livello ormonale muta) o nel caso di squilibri mestruali. Storicamente, il finocchio è noto anche come un alimento che può proteggere il sistema respiratorio, avendo una leggera azione decongestionante in caso di catarro e muco. Funziona come espettorante, e con effetti lenitivi sul mal di gola.

Non solo il finocchio e i semi di anice sono ottimi ottimi per la digestione di un pasto, ma possono eliminarne le tracce nell'alito con un effetto rinfrescante e pulente. Nel frattempo, protegge anche le gengive e i denti, grazie ai suoi possibili effetti antinfiammatori. Nella medicina popolare, il finocchio è anche un vermifugo, che aiutava ad eliminare i parassiti interni all'intestino.

Il sapore di questo infuso invita anche oltre i suoi effetti benefici, dato che sia i semi anice che il finocchio hanno un sapore simile alla liquirizia, meno pungente ma con un finale leggermente dolce. Il gusto è amplificato quando si mescolano insieme, e vengono esaltati dalle tracce di cumino.

Origini e Storia della coltivazione

Il finocchio è un'erba perenne (Foeniculum vulgare) originaria delle coste del Mediterraneo, infatti, e cresceva spontaneamente specialmente vicino alla costa del mare e sulle rive dei fiumi. Oggi, a causa della sua popolarità e della sua capacità di resistere anche a climi differenti, si può trovare in diverse parti del mondo. 

In passato, era ampiamente usato nella medicina tradizionale e recentemente è diventato popolare come rimedio erboristico anche nel resto del mondo. Era noto nel territorio mediterraneo per la sua capacità di alterare il gusto del vino e farlo sembrare più buono. A livello erboristico, invece, era utilizzato fin dall'epoca romana come erba sacra per la cura di alcuni disturbi e per donare vigore al corpo.

Veniva considerato benefico per le proprietà depurative e diuretiche, di stimolo per l'intestino e per la corretta digestione. Se anticamente era noto come finocchio selvatico (finocchietto), la sua coltivazione inizia nel Rinascimento. Il suo nome deriva dal fatto che le foglie ricordano il fieno (foeniculum). L'anice, invece, cresceva in diverse zone del Mediterraneo orientale, in Asia occidentale, in Medio Oriente, in Messico, in Egitto e in Spagna. 

È stato coltivato e utilizzato in Medio Oriente e nella regione mediterranea da egizi, romani e greci per migliaia di anni, sia come ingrediente culinario che come elemento di erboristeria.

In epoca medievale si era già diffuso fino al Nord Europa, ed era così diffuso che era forti i pedaggi sulle importazioni – sembra che le riparazioni del London Bridge fossero finanziate da tali tasse.

Era apprezzato nella medicina tradizionale come carminativo, aromatico, disinfettante e galattogeno. Era uno degli ingredienti principali per la creazione dei farmaci, noto per il suo sapore simile alla liquirizia, al dragoncello e al finocchio.

Nell’Ottocento si iniziò ad allungare le gocce di anice con acqua ghiacciata: una bevanda che ebbe un notevole successo; così come accadde per l'assenzio di cui è uno degli ingredienti principali. 

Come rimedio naturale, l'anice è più comunemente assunto tramite tisana, anche se l'olio essenziale di questi semi è molto ricercato.Nell'industria alimentare, l'anice è usato come aromatizzante per prodotti ittici, gelati, dolci e gomme.

Pianta e fiori

Il finocchio (Foeniculum vulgare) è una pianta da fiore della famiglia delle Apiaceae (Ombrellifere). 

Si distingue la varietà di finocchio selvatico dal finocchio dolce di coltivazione orticola.Tutte le parti della pianta sono profumate, e la varietà coltivata può crescere fino a 80 centimetri. Presenta fiori gialli, a cui seguono frutti verdi e poi grigiastri, impropriamente definiti semi.

La Pimpinella anisum (anice), è una pianta aromatica annuale, appartenente alla famiglia delle Ombrellifere.

È una delle più antiche piante medicinali, alta 30-50 cm, con piccoli fiori bianchi e piccoli semi, da verdi a gialli. Mostra uno stelo morbido, e fiorisce in estate. I frutti, o semi come sono comunemente chiamati, maturano da agosto a settembre.

Il cumino o Cuminum cyminum, è un'erba annuale originaria del Mediterraneo, ma presto diffusa in molti territori. Viene coltivata per raccogliere il seme di cumino, comunemente usato come spezia – soprattutto nelle cucine asiatiche, messicane, indiane e mediorientali.

Valori nutrizionali dell'infuso di finocchio ed anice

Questa tisana contiene numerosi antiossidanti come anetolo, estragolo, linalolo, quercetina, fitonutrienti, minerali, vitamine e oli volatili. Tra i fitoestrogeni ci sono anetolo e fencione, flavonoidi e cumarine.

Le vitamine più presenti nell'anice sono la vitamina C e quelle del complesso B - piridossina, riboflavina, niacina e piridossina, che è del tipo vitamina B-6.

Tra i minerali sono presenti ferro, calcio, rame, manganese, potassio, magnesio e zinco

Come adoperare gli ingredienti nella tisana rilassante

L'infuso si ottiene inserendo in una tazza (250 ml), circa 3-5 grammi la miscela di finocchio, semi di anice e cumino con acqua a 100 °C. 

Lascia in infusione dai 10 ai 12 minuti, prima di bere la tisana digestiva. Aggiungi miele o zucchero, se lo desideri.

Infuso finocchio ed anice: effetti collaterali e controindicazioni

Tra le tisane digestive, questa miscela è apparentemente sicura e senza grandi controindicazioni. 

In ogni caso, è sconsigliata ai soggetti sensibili alle componenti, con allergie o intolleranze a finocchio, anice o cumino. Si raccomanda di non assumere la tisana di finocchio e anice per lunghi periodi e di rispettare le dosi consigliate, per evitare fenomeni di diarrea o fotosensibilità.

È necessario fare attenzione alle dosi e chiedere un parere, anche in caso di assunzione di contraccettivi orali, che potrebbero interferire con i fito-estrogeni dell'anice.

Non è consigliato a donne in gravidanza o in allattamento.

 

0281/50

Riferimenti Specifici

ean13
8056479083930
Aggiungi altri prodotti al tuo carrello

12 altri prodotti della stessa categoria: