Prova questa combinazione di ingredienti, che rende l'infusione ancora più intensa per il benessere dell'apparato digerente e per il relax.Le foglie di canapa rappresentano un alimento che storicamente è stato usato come calmante naturale, Le proprietà delle foglie di canapa si uniscono a quelle di altre erbe o frutti, per donare dei vantaggi al benessere.

Infuso canapa: proprietà e benefici

Una tazza di infusione calda delle foglie di canapa, può alleviare lo stress e indurre il sonno. I benefici della canapa comprendono anche un'azione di disintossicazione e depurativa, che migliora le funzioni gastrointestinali. I benefici del tè alla canapa riguardano il sistema digerente ma sono utili anche come antispasmodico, per calmare i dolori mestruali. Specialmente in combinazione con altri ingredienti come quelli nell'infusione che proponiamo. Le foglie di canapa in infusione semplificano il rilassamento psico-fisico, agendo come miorilassanti (per distendere la muscolatura).

Favoriscono il riposo agendo sul sistema nervoso in modo benefico e leggero, tramite l'azione del cannabidiolo (CBD), una sostanza naturale non psicoattiva, e con il supporto di altri composti bioattivi delle foglie. Gli effetti di una minore ansia, possono ridurre agitazione, respiro affannoso e stanchezza da stress. L'infuso è utile per indurre un sonno riposante e prolungato. La canapa possiede anche leggeri effetti antinfiammatori naturali, vantaggiosi per lenire dolori muscolari e articolari di chi soffre di artrite. I cannabinoidi presenti nelle foglie, che possono aiutare nel trattamento del dolore cronico, stati di gonfiore e irritazione.

L'infuso di canapa è stato studiato anche per i possibili effetti sulla pressione sanguigna, riducendola a favore di un minore stress sul cuore. Gli effetti positivi sul sistema cardiovascolare di questa pianta sono dati dalla vasodilatazione delle arterie, provocata dal rilassamento dei tessuti. Inoltre, l'infuso di canapa dona vitamine e clorofilla, oltre ad elementi dall'azione antiossidante, come flavonoidi e terpenoidi. La clorofilla, responsabile della pigmentazione verde della canapa, possiede proprietà utili come antiossidanti contro l'invecchiamento. Oltre ai benefici della canapa, quindi da agricoltura convenzionale, in questo infuso sono presenti degli ingredienti utili al benessere dell'apparato digerente.

Troviamo la menta piperita, la mela, nutrienti come citronella, finocchio, scorze di cacao e foglie di ortica. Oltre alla radice di liquirizia, la rosa canina, la calendula, pezzetti di cannella e fiori di malva.

Origini e Storia della coltivazione

La canapa, ingrediente principale, viene coltivata da oltre 10.000 anni. Proviene dalla pianta Cannabis sativa originaria dell'Asia centrale, usata sia come alimento sia per la creazione di fibre tessili. Era adoperata in diverse cerimonie religiose, e adoperata per usi medicinali dai cinesi per alleviare diversi dolori muscolari e articolari, oltre che per il benessere gastrointestinale. Nei resti archeologici in Cina e nell'antica Mesopotamia, sono rinvenute testimonianze del suo impiego, e anche in epoca recente erano celebri erano le corde di canapa e come materiale per tessuti grezzi. Le parti utilizzate a scopo terapeutico erano le foglie, i fiori e i semi, mentre oggi sono impiegate anche per diversi prodotti culinari, per detergenti e cosmetici. La miscela dell'infuso rilassante, presenta diversi elementi naturali che aiutano il benessere del sistema nervoso e del sistema digerente.

Pianta e fiori

Le componenti della tisana sono tante, e il misto racchiude foglie e fiori di diversa provenienza. Proponiamo un infuso con foglie di canapa, menta piperita, pezzetti di mela, citronella, finocchio, scorze di cacao, radice di liquirizia, rosa canina, foglie di ortica, calendula, pezzetti di cannella, fiori di malva.

La canapa proviene dalla pianta Cannabis sativa, definita canapa industriale. È una pianta della famiglia delle Cannabaceae, coltivata da millenni per la sua fibra e per i semi commestibili. La canapa non deve essere confusa con le piante di cannabis, le quali fanno parte della stessa famiglia ma contengono un maggiore contenuto di THC (molto basso nella canapa).

La mela deriva dalla pianta Malus domestica della famiglia delle Rosacee. È un albero originario dell'Asia, diffuso ormai in tutto il pianeta. I celebri frutti si diversificano nei colori e nelle tante varietà.

Il finocchio (Foeniculum vulgare) è una pianta della famiglia Apiaceae, che viene consumata come verdura. Tutte le parti sono profumate, e presenta fiori gialli. È originario delle coste del Mediterraneo, ma è diffuso in molte parti del mondo, specialmente vicino alle coste di mari e fiumi.

La Rosa canina appartiene alla famiglia delle Rosaceae. Di questa pianta si usano sia i petali che i frutti. Cresce come un arbusto con steli spinosi, foglie seghettate e fiori colorati. Il frutto è composto da frutti essiccati racchiusi in una coppa floreale, dotati di proprietà benefiche per la salute.

La menta o Mentha è una pianta perenne della famiglia Lamiaceae. È molto diffusa, mostrando diverse varietà, fino a 24 specie e tutte con simili proprietà erboristiche. Della menta sono rinomati molti ibridi, utilizzati principalmente per l'alimentazione.

L'ortica (Urtica dioica) è una pianta perenne della famiglia Urticaceae. Originaria dell'Europa, dell'Asia temperata e del Nord Africa, è diffusa ormai in tutto il mondo. Le foglie e gli steli sono dotate di peli pungenti, mentre le foglie vengono utilizzate per le loro proprietà. La malva è una pianta di origine europea, che troviamo in tutte le zone mediterranee.Cresce spontanea fino ai 1300 m di altitudine. Già sacra nell'antichità, divenne nel tempo un alimento importante nelle pozioni calmanti e lenitive – utilizzando foglie e fiori.

La menta piperita (Mentha × piperita) è un ibrido tra la menta romana (Mentha spicata) e la menta acquatica (Mentha aquatica). Fa parte della famiglia Lamiaceae, cresce in pieno sole o in ombra parziale, su terreni di varia tipologia, infatti è molto diffusa.

La Citronella, detta anche lemongrass, è una pianta appartenente alla famiglia delle Poaceae, al genere Cymbopogon. È originaria delle zone tropicali dell'Asia, considerata una pianta graminacea che cresce in cespugli fino ad un metro di altezza.

Le scorze di cacao derivano dalle bucce della pianta Theobroma cacao originaria dell'America centrale.Il luogo di coltivazione naturale del cacao è equatoriale, con clima caldo e molto umido.

La liquirizia o Glycyrrhiza glabra è una pianta della famiglia Fabaceae. Dalla sua radice si estrae un aroma dolce e aromatico, noto in pasticceria ed erboristeria. È una pianta perenne originaria dell'Asia occidentale, del Nord Africa e dell'Europa meridionale.

La Calendula officinalis è una pianta della famiglia Asteraceae - Compositae e proviene dall'ordine Asterales. Si coltiva in terreni abbastanza fertili, ben drenati e in pieno sole. È una pianta perenne, le cui foglie verdi sono note per l'aroma intenso; i fiori sono giallo-arancio e compaiono tutto l'anno. La cannella (Cinnamomum verum), è un albero sempreverde della famiglia Lauraceae. La spezia deriva dalla sua corteccia interna essiccata. L'albero cresce bene nei terreni umidi e ben drenati, raggiungendo circa 15 metri di altezza. Sono presenti varie specie coltivate come fonte di cannella.

Valori nutrizionali dell'infuso di canapa

Questo infuso contiene diversi nutrienti, essendo formato da vari ingredienti. Principalmente, le foglie di canapa rendono disponibili pochi grassi, carboidrati, proteine e fibre. Tra gli antiossidanti sono presenti polifenoli, oltre agli acidi grassi omega-3 e omega-6 e di proteine globulari digeribili. Le foglie sono ricche di ferro, zinco, potassio, magnesio e fosforo. L'infuso dona composti tra cui il cannabidiolo (CBD), la clorofilla e terpenoidi come mircene, limonene, pinene ß-cariofillene, linalolo.

Come adoperare la canapa e gli ingredienti nella tisana

Questo infuso di canapa si ottiene inserendo in una tazza (250 ml), circa 3-5 grammi la miscela di ingredienti con acqua a 100 °C. Lascia in infusione dai 10 ai 12 minuti, prima di bere la tisana rilassante. Aggiungi miele o zucchero, se lo desideri.

Infuso di canapa: effetti collaterali e controindicazioni

Tra le tisane calmanti, questa combinazione non ha particolari effetti collaterali, ma è necessario rispettare le quantità consigliate. Il consumo eccessivo può causare reazioni avverse, ed è anche possibile essere allergici alle componenti dell'infuso. Quindi, è consigliato leggere con attenzione la sua composizione. La canapa può indurre in alte dosi degli effetti indesiderati come estrema stanchezza, apatia, ansia. A livello gastrointestinale può dare irritazione alla gola, nausea, diarrea e gonfiore. Si consiglia di assumere l'infuso la sera, dato che può causare una rapida sonnolenza. Inoltre, tieni presente che la canapa può avere interazioni farmacologiche con i farmaci anticoagulanti, alcuni diuretici, medicinali che agiscono sul sistema nervoso e per l'insufficienza cardiaca. Consulta il medico se soffri di una condizione cronica di salute. Questo infuso non è consigliato a donne in gravidanza o in allattamento.

1020/50

Riferimenti Specifici

ean13
8056479080885
Aggiungi altri prodotti al tuo carrello

16 altri prodotti della stessa categoria: