Quinoa bianca

La quinoa era definita dal popolo Inca e dai Maya grano de oro, o grano delle Ande. Le proteine, carboidrati, grassi, fibra alimentare e i minerali come fosforo, ferro, sodio, magnesio e zinco, la rendono un alimento piuttosto completo.

INGREDIENTI

Quinoa bianca

Più dettagli...

In vendita

3,45 €

Disponibile: Disponibile

Questo prodotto può essere acquistato con contrassegno
Prodotto Peso Prezzo Unitario IVA Inclusa Disponibile Q.ta
Quinoa bianca 150gr
3,45 €
Quinoa bianca 250gr
4,90 €
Quinoa bianca 500gr
8,50 €
Quinoa bianca 1 Kg
13,45 €
Compra tutti i Prodotti Selezionati nella Tabella

Quinoa bianca: proprietà, benefici ed usi

Proprietà e benefici

La quinoa (Chenopodium quinoa) è una pianta erbacea da cui si ricavano dei chicchi commestibili che possiamo utilizzare per la nostra alimentazione come se fossero dei cereali. E’ uno pseudo cereale davvero ricco di proprietà e che offre diversi benefici a chi la consuma con una certa regolarità. In essa, infatti, a differenza dei cereali e dei legumi, sono presenti tutti gli 8 amminoacidi essenziali che la rendono un pasto completo. Si tratta di una caratteristica davvero interessante soprattutto per chi segue una dieta vegetariana o vegana ed è alla ricerca di fonti vegetali di proteine. La quinoa è senza glutine e i celiaci possono considerarla un cibo davvero vantaggioso dato che la quinoa è gluten free. E’ ricca in proteine dato che, a differenza dei cereali, contiene tutti gli amminoacidi essenziali. La quinoa è anche considerata un alimento benefico perché contiene sia proteine che carboidrati in misura equilibrata. E’  infine è anche utile a favorire il regolare funzionamento dell’intestino.

Origini e cenni di storia

La quinoa, classificata come cereale, in realtà è una pianta erbacea appartenente alla stessa famiglia degli spinaci e delle barbabietole, tipica dell’America del Sud, originaria del territorio del lago Titicaca e coltivata nelle regioni andine da più di 5000 anni.
Era definita da Inca e Maya grano de oro. Queste popolazioni ne avevano compreso le notevoli proprietà nutrizionali e non solo. Gli Incas consideravano la quinoa un cibo sacro con proprietà soprannaturali. I suoi chicchi, simili a quelli del miglio, erano la base della loro alimentazione, insieme a patata e mais.  I conquistadores spagnoli, nel sedicesimo secolo, ne vietarono l’uso, specialmente per eliminare i rituali sacri che vennero considerati sacrileghi e per distruggere la cultura di questi guerrieri andini. Ogni famiglia contadina, però, salvò i semi di nascosto e mantenne nel tempo le tradizioni, permettendo alla quinoa di resistere all’invasore e di ritornare dopo anni sulle tavole di quei popoli. Ancora oggi è l’alimento base delle popolazioni rurali delle Ande. Da qualche anno, la quinoa è stata rivalutata ed è entrata nei programmi di ricerca della FAO e l’ONU ha dichiarato il 2013 “International Year of Quinoa” (Anno internazionale della quinoa), quale alimento nella lotta contro la fame, la povertà e la denutrizione. La quinoa, infatti, viene utilizzata nelle sue parti: oltre ai chicchi usati come i cereali, le foglie si possono consumate crude in insalata o cotte come gli spinaci e il fusto diviene foraggio negli allevamenti.
La quinoa resiste al gelo, alla siccità, nei luoghi con alta salinità ed è quindi coltivabile su terreni impervi come le alte quote delle Ande,  alcune zone desertiche con bassa piovosità o in condizioni estreme. Proprio per questi motivi, la quinoa cresce spontaneamente con notevoli capacità di adattamento anche a 5000 metri di quota sulla cordigliera andina.
D’altra parte, la quinoa è un alimento sicuro in quanto i chicchi e la farina da essi derivata vengono consumati integri. Questa pianta “antica”, secondo l’ONU, è un manifesto della biodiversità, ambasciatrice di benessere, nutrimento e prosperità. Oggi viene coltivata in Sud America, negli Stati Uniti, in Europa, in Asia e in Africa. E’ un alimento dall’alto valore nutritivo ed è priva di glutine quindi adatta anche a chi soffre di allergie.




Uso in cucina

QUINOA CON VERDURE

 

INGREDIENTI 

  • 1 bicchiere di quinoa
  • 1 di carota
  • 1 di patata
  • 1 di melanzana
  • 1 di zucchina
  • 1 di peperone
  • 1 di cipollotto
  • 5 di pomodorini
  • 1 di peperoncino
  • olio di oliva
  • basilico
  • olio di oliva extravergine
  • sale

PREPARAZIONE

Iniziate lavando molto bene la quinoa sotto l'acqua corrente, di modo da lavar via ogni traccia della saponina amara che la ricopre.
Quindi mettete la quinoa in un pentolino con 2 bicchieri di acqua (se variate la quantità di quinoa, ricordate che l'acqua deve essere sempre il doppio del volume della quinoa).
Cuocete quindi a fiamma media fino a far assorbire tutta l'acqua (ci vorranno almeno 15 minuti). Quindi lasciatela da parte.
Lavate e mondate carota, patata, melanzana, zucchina e peperone e tagliateli a dadini non troppo piccoli.
Mettetele in padella con cipollotto tritato, peperoncino e un po' d'olio, salate, coprite con il coperchio e fate cuocere per 15-20 minuti.
Quindi aggiungete pomodori a pezzi e basilico e cuocete ancora per 5-10 minuti.
Aggiungete le verdure alla quinoa.
Servite subito, decorata con basilico fresco, o fate raffreddare prima in frigo per un'oretta.

 

Valori nutrizionali quantità per 100 grammi

Calorie 0 Kcal
Grassi 0 g
Acidi grassi saturi 0 g
Acidi grassi polinsaturi 0 g
Acidi grassi monoinsaturi 0 g
Sodio 0 mg
Potassio 0 mg
Carboidrati 0  g
Fibra alimentare 0  g
Carboidrati di cui zuccheri 0 g
Proteine 0 g
Vitamina A 0 IU
Calcio 0 mg
Ferro 0 mg
Vitamina D 0 mg
Vitamina B6 0 mg
Vitamina B12 0 mg
Sale 0 mg
Le informazioni pubblicate su Naturadoriente.com hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.
valutazioni prodotto
  • Numero di recensioni : 1
  • Voto Medio : 5 /5
Mostra il certificato di Fiducia

- Per ulteriori informazioni sulla natura della verifica delle recensioni e sulla possibilità di contattare l'autore dell'opinione, consulta le nostre CGU.

- Non è stato fornito nessun incentivo per queste recensioni

- Le recensioni sono pubblicate e mantenute per un periodo di 5 anni

- Le recensioni non possono essere modificate; se un cliente vuole modificare la sua recensione, deve contattare direttamente Recensioni Verificate, per far cancellare la precedente e scriverne una nuova

- I motivi della cancellazione di una recensione sono disponibili qui.

  • Franco F.
  • pubblicato il 04/03/2019
  • 5/5
  • in seguito ad un ordine del 19/02/2019
Buoni
Recensioni ordinate cronologicamente​

Blog

30 altri prodotti nella stessa categoria: