Tandoori

Tandoori, tipica miscela aromatica della tradizione indiana, idonea per aromatizzare il pollo, ma come detto è possibile anche cucinare carni bianche e verdure. Dal gusto aromatico ma piccante, dal colorito rossastro del tutto naturale dovuto dalla composizione di altre spezie.

INGREDIENTI

Coriandolo, curcuma, peperoncino, pepe, cumino, noce moscata.

Più dettagli...

In vendita

3,20 €

Disponibile: Disponibile

Questo prodotto può essere acquistato con contrassegno
Prodotto Peso Prezzo Unitario IVA Inclusa Disponibile Q.ta
Tandoori 50gr
3,20 €
Tandoori 75gr
4,30 €
Tandoori 100gr
5,40 €
Tandoori 150gr
8,25 €
Tandoori 250gr
12,25 €
Tandoori 500gr
20,50 €
Tandoori 1 Kg
32,50 €
Compra tutti i Prodotti Selezionati nella Tabella

Tandoori: proprietà, benefici ed usi

Proprietà e benefici

Il Tandoori Masala è una miscela di spezie di erbe e spezie tradizionali tipici dell'India, e prende il suo nome dal tipico forno in argilla utilizzato per cucinare i piatti tipici indiani, il Tandoor , ovvero un forno realizzato in argilla dalla forma tipica a campana rovesciata. In questo forno vengono solitamente cotti il pane, le verdure e il pollo a pezzetti tandoori tikka e quello intero Tandoori. La tandoori è una cottura a secco che per cuocere gli alimenti in modo uniforme richiede una lunga marinatura a base di yogurt e spezie per ammorbidire e caricare di liquidi gli alimenti. 

Origini e cenni di storia

La tradizione vuole che la storia del piatto risalga a Kundan Lal Gujral, un indiano che aprì un ristorante, il Moti Mahal a Peshawar, prima che l'India fosse colonizzata dalla Gran Bretagna[senza fonte]. Cercando nuove ricette, Gujral avrebbe provato a cuocere il pollo in un tandoor, usato generalmente per la cottura del pane azzimo naan. I tandoor sono particolari forni di argilla, a forma di campana rovesciata ed interrati, alla cui base brucia un fuoco di legna o carbone che può raggiungere i 480º. Gurjal per primo sarebbe stato capace di cuocere il pollo in questo tipo di forno, rendendo croccante l'esterno del pezzo di carne e mantenendo morbido e succulento l'interno.
Dopo la decolonizzazione dell'India del 1947, il Punjab venne diviso e le zone a est dello stato divennero parte dell'India, mentre le zone ad ovest divennero parte del Pakistan. La città di Peshawar passò quindi sotto il governo pakistano e Gujral, come molti altri profughi hindu, si allontanò dai disordini scappando in India e spostando quindi il suo ristorante a Delhi cambiandogli nome in Daryaganj.
Il chicken tandoori impressionò a tal punto il primo ministro indiano, Jawaharlal Nehru, che lo rese una delle portate regolari dei banchetti ufficiali. Da allora molti personaggi importanti, in visita al governo indiano, hanno potuto assaggiare tale piatto, tra cui i presidenti americani Richard Nixon e John F. Kennedy, il leader sovietico Nikolai Bulganin e Nikita Khrushchev, il Re del Nepal e Mohammed Reza Pahlavi, scià dell'Iran.

Uso in cucina

POLLO TANDOORI


INGREDIENTI 

  • Pollo cosce e sovracosce 1 kg
  • Yogurt bianco naturale 150 g
  • Tandoori 100 g
  • Spezia di aglio e zenzero 10 g
  • Curry 2 g S
  • Succo di limone ½
  • Sale fino q.b.

PREPARAZIONE

Per preparare il pollo tandoori, iniziate eliminando la pelle dalle cosce e dalle sovracosce di pollo; in alternativa potete usare altri pezzi di pollo che preferite, tipo petto o le ali. Una volta spellato, disponete il pollo in un contenitore basso e largo.
Preparare la marinata tandoori: in una ciotola ponete la pasta per tandoori e la pasta di aglio e zenzero, ingredienti che potrete reperire nei negozi etnici. Mescolate il tutto con lo yogurt bianco e aggiungete il succo di mezzo limone.
Infine unite il curry e aggiustate di sale se necessario quindi amalgamate bene il tutto e versate la marinata ottenuta sul pollo, che dovrà essere coperto da essa totalmente. Coprite la ciotola con la pellicola e lasciate in frigorifero a marinare per 24 h.
Trascorso questo tempo, riprendete il pollo e disponete i pezzi su una teglia, ricoperta di carta forno, ben distanziati. Infornate in forno statico già caldo a 230° per 40 minuti (se forno ventilato 200° per 35 minuti). Sfornate il pollo tandoori, che sarà ben croccante all'esterno, togliete dalla teglia e servite su un letto di insalata o accompagnato con del riso pilaf!
Conservate il pollo tandoori in frigorifero per 2-3 giorni coperto con la pellicola e scaldatelo in forno prima di servirlo.
Potete congelarlo da cotto e scongelarlo quando vi occorre. 

Valori nutrizionali quantità per 100 grammi

Calorie 0 Kcal
Grassi 0 g
Acidi grassi saturi 0 g
Acidi grassi polinsaturi 0 g
Acidi grassi monoinsaturi 0 g
Sodio 0 mg
Potassio 0 mg
Carboidrati 0  g
Fibra alimentare 0  g
Carboidrati di cui zuccheri 0 g
Proteine 0 g
Vitamina A 0 IU
Calcio 0 mg
Ferro 0 mg
Vitamina D 0 mg
Vitamina B6 0 mg
Vitamina B12 0 mg
Sale 0 mg
Le informazioni pubblicate su Naturadoriente.com hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.

30 altri prodotti nella stessa categoria: